Come si porta la fascia di lana?

fasca lana 4

L’inverno 2014 ha scoperto un accessorio molto amato negli anni ’60 e ’70 e poi caduto momentaneamente nell’oblio. Si tratta della fascia di lana, un elemento che aiuta a definire le acconciature invernali donando un’allure sbarazzina e sicuramente divertente all’insieme stilistico. Non solo, in quanto le fasce di lana con forma a turbante sanno accompagnare le donne di tutte le età, regalando un calore diffuso e rendendo spensierato ogni look di fine anno. I punti di vantaggio di questo accessorio devono essere ricercati nella possibilità di riscaldare le orecchie e quindi di proteggerle soprattutto nelle giornate ventose. Il tutto viene eseguito con stile, senza bisogno di alzare il cappuccio della giacca o di indossare berretti che potrebbero scompigliare l’acconciatura! Le fasce di lana si presentano, inoltre, come accessori indossabili in esterno ma anche nei locali interni, per cui possono essere impiegate tutto il giorno, soprattutto se gli impegni giornalieri richiedono continui spostamenti.

Vediamo quindi come si porta la fascia di lana e quali sono i modelli più piacevoli da indossare. Questo accessorio può semplicemente essere indossato come una normale fascia, adagiandola sulle orecchie e quindi impiegandola come una mezza via fra un berretto e un cerchietto. Soprattutto se la soluzione si presenta a turbante, essa deve coprire la nuca e le orecchie e proporsi leggermente abbassata sull’attaccatura dei capelli. Chi dispone di frangetta può lasciarla uscire dalla fascia, oppure scegliere di raccoglierla, lateralmente oppure frontalmente, lasciando quindi la fronte libera.

fasca lana 1

La fascia di lana può accompagnare i migliori raccolti, soprattutto se si presenta molto ampia e quindi permette di compiere più giri di tessuto sul capo. Gli chignon alti possono essere definiti da questo accessorio con molto pregio, evocando uno stile anni ’20 raffinato e adatto ad ogni occasione. Anche i raccolti bassi o laterali possono essere completati con la fascia di lana, soprattutto se essa sa accordarsi al colore degli elastici impiegati.

Per quanto riguarda i modelli, in commercio si possono reperire fasce di lana per tutti i gusti, dalle più etniche fino alle più chic e raffinate. Le fasce in lana più scenografiche sono sicuramente quelle realizzate con forma a turbante, ovvero ristrette nella sommità. Questi modelli vengono spesso arricchiti da sezioni di pietre dure, paillette e brillantini, i quali rendono l’elemento ancor più pregiato. Le proposte monocolore si presentano perfette per il giorno, soprattutto se scelte nelle varianti nere e grigie, mentre le soluzioni decorate di fascia a turbante si propongono ideali per le occasioni notturne e devono assolutamente accompagnarsi ad un look sobrio per non generare un effetto ‘circense’.

fascia lana 3

Alle soluzione a turbante si associano le proposte arricchite con fiori in lana, dedicate alle più giovani e in grado di donare un look romantico e country. Queste proposte sono perfette durante il giorno ma possono essere indossate dalle giovanissime in ogni momento della giornata. Attenzione, in ogni caso, all’accostamento di colori, in quanto la fascia in lana sa apportare un tocco in più immediatamente visibile. In altri termini, le persone che vi ammirano punteranno lo sguardo in modo immediato su questo accessorio, per cui non si deve esagerare con i colori, ma scegliere solamente modelli di grande stile.

via: www.capellistyle.it